BIOGRAFIA

Nasco a Milano ma cresco a Sanremo giocando tra i garofani e annusando il profumo del mare; sognavo il tennis professionistico ma lo interpretavo come svago e così perdevo sempre ed all’età dell’università ho scelto a caso l’architettura.

È stata una fortuna, ho cominciato disegnando panifici ed ho lavorato con persone vere nel pieno rispetto di un lavoro duro e di sacrificio, ideali sui quali baso la mia professione; credo nelle persone, nel dialogo e nella condivisione di pensieri differenti e continuo a cercare gente con cui crescere e migliorare; amo lo sci ed il tennis e viaggiare, vedere e lavorare in paesi di cultura diversa per affrontare nuove sfide ed avventure; ho viaggiato e lavorato in giro per il mondo, ho imparato e condiviso e ripartirei domani mattina; io non progetto per me ma per gli altri e condivido questa visione con i miei studenti e la platea di qualche conferenza; credo nell’architettura sincera e curiosa e metto le persone al centro dei miei progetti.

Amo l’arte, il cinema, la misura, leggere e tenermi informato su quello che accade nella vita di tutti i giorni; architettura è vita! L’architettura è un racconto che non finisce mai ed io non smetterei mai di raccontarla.

Instagram: @sergio_danese

Facebook:  @sergio.danese.1

PROGRAMMA

“Architettura al 100%”. Racconto di me, come mi sento architetto sincero e curioso, cosa credo che sia l’architettura come contenitore di tutto o quasi, facendo riferimenti incrociati con spunti vari: io architetto anonimo ma attivo, una fata ignorante ?  ( Ozpeteck Le fate ignoranti, il gasometro di  Roma, il gasometro del Polidesign Milano, la trasformazione della quotidianità dal prima-durante-dopo il Covid , il futuro prossimo nella vita della città metropolitana e di provincia………………….). Il lavoro di squadra, essere una squadra, parallelismi con altri settori come il cinema, la musica, il cibo.

Fascia oraria dell'evento (1)

Martedì
-
Architettura al 100%